My Kid's Vision è uno strumento Online Gratuito che aiuta i genitori a valutare e gestire l'eventuale rischio di sviluppo o peggioramento della Miopia dei propri figli.

La Miopia (incapacità di vedere nitido in lontananza) è un difetto di vista che può compromettere la salute oculare. Ogni genitore dovrebbe essere a conoscenza di questa realtà, ma spesso questo non accade!

Cos'è ? Un sondaggio a 6 domande con l’obiettivo di fornire consigli specifici sul rischio di sviluppo o peggioramento della miopia del bambino.

Cos'è la Miopia ?

La Miopia è definita come l'incapacità di avere una visione chiara e nitida quando si guarda da lontano. Il soggetto mediamente miope non ha alcuna difficoltà nella visione ravvicinata: libri, telefono, studio e computer. Ma quanto più l'oggetto del suo interesse si allontana, tanto più lo vede"offuscato”, in misura variabile in base al grado di miopia. Purtroppo gli occhiali da vista non raccontano tutto ciò che comporta questo difetto: gli occhiali non sono l'unico incoveniente da dover fronteggiare!

La prevalenza della miopia tra i ragazzi dodicenni è raddoppiata in sei anni. La Miopia nei bambini tende a progredire o peggiorare durante tutta l'infanzia. Un maggiore grado di miopia è associato ad un maggiore rischio di patologie oculari in età adulta. Se il tuo bambino porta già occhiali per la correzione della miopia, c'è qualcosa che puoi fare per evitare che peggiori ancora. Se ancora non ha svilppato miopia invece, puoi valutare la percentuale di rischio che questa si instauri.

  • La miopia si instaura quando vi è un allungamento veloce e oltre la media del bulbo oculare nell'infanzia, ma può anche svilupparsi più tardi, nella fase più adulta della vita.

  • L'insorgenza della miopia nell'infanzia è principalmente causata da un allungamento troppo veloce del bulbo oculare oppure da un occhio che continua ad allungarsi anche oltre i 10-12 anni di età, quando questo invece dovrebbe arrestare la propria crescita. Fattori sia genetici che ambientali contribuiscono all'eccessivo allungamento del bulbo oculare.

  • Nei bambini la miopia progredisce più rapidamente perché il loro occhio cresce con una velocità maggiore; ciò ha come conseguenze un livello più alto di miopia, occhiali con correzione più forte e maggiori rischi per la salute oculare.

  • L'insorgenza in età adulta della miopia solitamente è causata da un adattamento atto a sopperire al costante sforzo muscolare di messa a fuoco dovuto all'incremento del lavoro prossimale; un esempio classico è lo studio a livello universitario ed i lavori a distanza ravvicinata.

Perché mi dovrei preoccupare ?

  • La miopia sta diventando sempre più comune tra i bambini di tutto il mondo - la prevalenza della miopia tra i dodicenni australiani è raddoppiata tra il 2005 ed il 2011.

  • L'età media di sviluppo della miopia si sta riducendo: un'insorgenza precoce significa un allungamento del bulbo oculare maggiore e più veloce, condizione che aumenta le probabilità di avere un'alta miopia e quindi un rischio maggiore di sviluppare patologie oculari in età adulta da parte del bambino. Alcuni esempi:

  • Distacco Retinico: lo strato sensoriale del nostro occhio (dove si formano le immagini) viene "tirato via" dalla propria base causando visione distorta e/o cecità in base alla zona colpita.

  • Degenerazione Maculare Miopica: perdita della chiarezza nella visione centrale. E’ come avere una spessa macchia nera nella porzione centrale della nostra visione.

  • Glaucoma: aumentata pressione nell'occhio che danneggia la visione periferica; è chiamato “il ladro silenzioso della vista” poiché poche persone si rendono conto dai sintomi di esserne affette. I sintomi del Glaucoma si presentano al soggetto solo quando la malattia è in fase avanzata, ovvero in una fase più difficilmente trattabile.

  • Cataratta: opacizzazione del cristallino, la nostra seconda lente naturale posta all'interno dell'occhio. Quando si ha una cataratta è come guardare il mondo attraverso una lente sporca ed appannata, ma senza possibilità di pulirla.

  • Il costo medio per la correzione della miopia, compresi occhiali e lenti a contatto, si stima essere intorno ai 45.000 euro durante tutta la vita del soggetto miope. Una miopia alta riduce la qualità della vita ed alza il costo medio di occhiali e lenti a contatto.

Da cosa è causata la miopia ?

  • Passare molto tempo a fare lavori a distanza ravvicinata, come ad esempio leggere, giocare ai videogiochi, disegnare, usare tablet e smartphone, trova una forte correlazione con lo sviluppo della miopia.

  • I dispositivi elettronici di ultima generazione sono facili da usare e anche i bambini molto piccoli ne fanno uso: quest'ultimi sono esposti fin dalla tenera età al lavoro prossimale e alla luce dei dispositivi elettronici. Questa precoce esposizione danneggia la loro crescita visiva.

  • La miopia può essere ereditaria: etnia e familiarità possono incrementare il rischio di sviluppo della miopia.

  • Ricerche scientifiche evidenziano una forte correlazione tra l'etnia asiatica e il rapido peggioramento del difetto visivo: in questo gruppo etnico vi è prevalenza maggiore di soggetti miopi rispetto al resto del mondo.

  • Un bambino con un genitore miope ha un rischio tre volte maggiore di sviluppare miopia; il rischio si raddoppia (sei volte maggiore) se entrambi i genitori sono miopi.

  • Alcuni studi dimostrano che figli di genitori diplomati e/o iscritti all'università hanno un rischio maggiore di sviluppare miopia.

  • E' stato dimostrato che occhiali con correzione non adeguata, sottocorretta o mancanza completa di correzione quando necessaria sono fattori influenti per l'insorgenza della miopia e/o per il peggioramento di essa.

Come posso prevenire o rallentare la miopia di mio figlio?

  • Fare attenzione ai primi segni della miopia prima che essa si sviluppi completamente può ritardarne l'insorgenza e quindi la progressione.

  • I bambini non dovrebbero passare più di tre ore al giorno, in aggiunta alle ore scolastiche, nello svolgimento di lavori da vicino (lavori prossimali) quali leggere, fare i compiti o stare vicino a schermi digitali.

  • Quando si utilizza un computer bisogna assicurarsi che questo sia posizionato adeguatamente davanti agli occhi per evitare affaticamento oculare; inoltre è consigliato guardare in lontananza ogni 20 minuti per 20 secondi: ciò è utile al rilassamento dei muscoli accomodativi.

  • Gli smartphone sono popolari tra bambini e adolescenti: utili per i messaggi di testo, chat, social media , letture e giochi. Putroppo un abuso di questi dispositivi è direttamente collegato allo sviluppo e/o al peggiormento della miopia. Questi dispositivi inoltre causano secchezza della superficie dell'occhio e aumentano il rischio di sviluppare patologie oculari in età adulta.

  • La luce blu emessa dai vari smartphone, tablet e dispositivi elettronici, nel lungo termine danneggia gli occhi dei nostri bambini e ne altera il normale ritmo sonno-veglia. Dato che ancora non abbiamo indicazioni su quale sia il tempo limite che i bambini possono passare davanti a questi schermi, sia adulti che bambini dovrebbero evitare l'uso di dispositivi elettronici almeno tre ore prima di andare a dormire e moderarne l'utilizzo durante tutto l'arco della giornata.

  • Giocare e fare sport all'aria aperta per almeno 90 minuti al giorno può ridurre il rischio di sviluppare miopia. Usare cellulari o tablet all'aria aperta non conta!

  • Evidenze suggeriscono che l'esposizione ai raggi solari può rallentare l'insorgenza e la progressione della miopia, ma la protezione da i raggi diretti del sole è altrettanto importante: cappellini e occhiali da sole sono sempre fortemente consigliati!

Il mio bambino è già miope!

  • Al momento le opzioni migliori nel rallentamento della miopia sono offerte da alcune lenti a contatto morbide speciali e dalle lenti a contatto per ortocheratologia.

  • Le ricerche dimostrano che gli occhiali con lenti da vista speciali (es.progressivi/multifocali) rallentano anch'essi lo sviluppo del difetto visivo; queste lenti da vista progressive però sono indicate solo per alcuni individui con specifiche caratteristiche visive. Inoltre, anche nei casi indicati, hanno un'efficacia minore rispetto alle lenti a contatto speciali per il controllo della miopia.

  • L'uso di gocce di atropina a basso dosaggio è stato dimostrato essere efficace nel rallentamento della miopia: la loro popolarità sta crescendo molto in questi ultimi anni.

Approfondimenti

Visita il nostroMy Kid's Vision blog per saperne di più sulle ultime ricerche sulla miopia e alcuni consigli pratici sulla gestione della miopia: questi sono frutto di anni di pratica clinica.

Myopiaprevention.org è un sito web dedicato alla miopia, le informazioni date hanno un collegamento diretto con documenti di carattere scientifico

My Kid's Vision

My Kid's Vision è uno strumento d'informazione sviluppato da due optometristi: Paul e Kate Gifford. Mentre sviluppavano Myopia Profile, uno strumento online che aiuta professionisti della visione a gestire i pazienti miopi, si sono resi conto della necessità di fornire ai genitori un ulteriore strumento d'informazione per aiutarli a capire come e quando intervenire nei confronti del difetto visivo dei propri figli.

Dr Kate Gifford PhD Optometrista di rilievo che opera nel campo della gestione della miopia da 15 anni, riconosciuta dai suoi colleghi come l'esperta mondiale nella ricerca e nella pratica nel trattamento della miopia.

Dr Paul Gifford PhD Professore Associato all'Università New South Wales (Australia),ricercatore e sviluppatore nel campo delle lenti a contatto; i suoi campi d'interesse nel settore includono: lo sviluppo della geometria delle lenti a contatto a controllo miopico, il loro utilizzo nella pratica clinica e la formazione dei professionisti del settore.

Gentilmente tradotto da Stefano Tarfano e Giulia Nuzzi.